rotate portrait thanks

Acciaiolo

E’ il vino di maggior spessore di quelli prodotti a Castello di Albola, che unisce la finezza del Sangiovese all’espressività del Cabernet Sauvignon. La struttura è importante ma è mitigata da un corredo ampio di frutta con accenni di susina e ricordo di sottobosco. Ed è felice l’incontro tra un Sangiovese di vigna vecchia esposta a sud, prodotta in un esclusivo vigneto, che dà il timbro della tradizione, della storicità, del territorio ed il Cabernet Sauvignon eccezionalmente maturo ed ampio. E’ da tempo prodotto solo nelle migliori annate, in tiratura limitatissima, a dire che è un vino esclusivo.

acciaiolo

Classificazione

Toscana IGT

Zona di produzione

Radda in Chianti (Siena)

Uve

Sangiovese, Cabernet Sauvignon

Metodo di allevamento

Cordone speronato.

Densità di impianto

3.500 ceppi per ettaro. Le viti hanno un’età media di 25 anni.

 

Resa

55 quintali di uve per ettaro.

Tipologia del terreno

Il terreno ricade sulla formazione geologica dell’alberese, originatasi dai depositi marini pliocenici. Ne sono derivati suoli dalla tessitura argillosa, particolarmente adatta per la produzione di vini rossi, con buon drenaggio interno dovuto alla presenza di scheletro (il classico alberese), dalla reazione subalcalina e dall’assenza di calcare attivo.

Vinificazione e affinamento

Le uve sono leggermente sovrammature perché raccolte in seconda vendemmia tra il 2 e l’8 ottobre, dopo una prima cernita per eliminare i grappoli meno promettenti. Il mosto fermenta per 10 giorni in vinificatori verticali, dove il vino rimane poi 15 giorni in macerazione post-fermentativa. L’affinamento in barriques di primo, secondo e terzo riempimento dura 14 mesi, seguiti da un ulteriore periodo di 6 mesi di affinamento in acciaio e da altri 6 in bottiglia.

Gradazione alcolica

13,5% in volume

Formati disponibili

750ml - 1500ml