rotate portrait thanks

Cantina

Cantina

Quando decise di acquistare Castello di Albola, in seguito a quello che lui stesso definisce un "colpo di fulmine", uno degli intenti di Gianni Zonin è stato quello di riuscire a dare una nuova vita produttiva a questo giacimento di vini toscani d'eccellenza. Rientra nell'ambito di tale progetto la costruzione di una nuova cantina.

Dopo aver individuato la posizione ideale al fine di conciliare le esigenze della produzione con il rispetto del contesto paesaggistico-ambientale, la struttura è stata costruita su un poggio panoramico a poca distanza dal borgo medievale.

Cantina

Perfettamente armonizzata nel paesaggio e scavata nella roccia, la cantina è distribuita su due livelli: uno esterno a nord, destinato alla vinificazione delle uve ed alle aree tecniche, e uno sotterraneo destinato per due terzi a preservare i vini in tini di acciaio termo-controllati da un sistema computerizzato e per un terzo all'affinamento dei vini rossi in barriques.
Le storiche cantine sotterranee dell'antico borgo medioevale, dalle tradizionali volte edificate nel tempo dalle nobili famiglie dei Samminiati, dei Pazzi e dei principi Ginori Conti sono tornate a vivere per affinare in grandi botti di rovere di Slavonia e preziosi tonneaux i grandi rossi.